COSA SONO I RAGGI ULTRAVIOLETTI GERMICIDI UV-C?

I raggi ultravioletti sono onde elettromagnetiche che fanno parte della luce. Le onde elettromagnetiche si suddividono in tre principali fasce di lunghezza d’onda, espressa in nanometri, nm:

Raggi ultravioletti
(UV) 100-400 nm Raggi visibili (luce) 400-700 nm Raggi infrarossi (IR) 700-800.000 nm I raggi UV sono a loro volta identificati in tre bande: UV-A UV-B UV-C

315-400 nm con proprietà abbronzanti
280-315 nm con proprietà terapeutiche e di sintesi della vitamina “D”
100-280 nm con proprietà germicida.

COME FUNZIONANO I RAGGI UV-C GERMICIDI?
I raggi UV-C (100-280 nm) hanno forte effetto germicida e presentano la massima efficacia in corrispondenza della lunghezza d’onda di 265/275 nm. L’effetto germicida delle radiazioni UV-C si estende a batteri, virus, spore, funghi muffe ed acari; esso è dovuto soprattutto all’effetto disgregante ,esercitato dalle radiazioni UV-C sui legami tra le basi azotate del DNA ,che danneggia la loro struttura e ne impedisce la replicazione.

QUALI SONO I PRINCIPALI VANTAGGI DELL’USO DELLE LAMPADE GERMICIDE UV-C?
Batteri Virus, Spore Funghi, Muffe ed Acari, sono tutti sensibili, quindi eliminabili, con i raggi UV-C. Con l’utilizzo dei normali disinfettanti è inevitabile l’inquinamento
ambientale. Esiste inoltre il pericolo di gravi rischi che possono verificarsi per inalazione diretta dei vapori oppure per ingestione di prodotti alimentari inquinati da un’eventuale contatto con gli stessi disinfettanti di origine chimica; Dove non è possibile eliminare l’uso dei disinfettanti chimici (industrie alimentari, Farmaceutiche, Sanità, etc) l’uso dei raggi ultravioletti nella disinfezione permettono di ridurne le quantità con un notevole risparmio economico ed una maggiore attenzione all’ambiente, mantenendo e quasi sempre migliorando il grado di disinfezione. Gli apparecchi a raggi UV-C possono essere installati su ambienti e
macchinari ed essere programmati per mantenere lo stesso grado di disinfezione giorno e notte garantendo condizioni ideali dal punto di vista igienico senza alti e bassi. Al contrario disinfettanti chimici svolgono la loro azione con la massima efficacia solo al momento del loro uso. Con l’impiego degli apparecchi UVC i costi di esercizio sono esigui; possiamo affermare che un impianto UV-C non richiede manutenzione, se non per il normale ricambio delle lampade. Il rapporto costo/benefici è da considerarsi ottimo; gli apparecchi sono potenti e di notevole durata. Per questo la distruzione dei germi mediante gli UV-C, in confronto (od in interazione) agli altri sistemi, risulta di basso costo e di notevole effetto.